Droni e uccelli selvatici

 Ph. S. Venttuini

Aprile 2021

La LIPU di Genova ha recentemente portato all’attenzione della Regione Liguria, con una propria lettera, il crescente problema dell’uso dei droni per riprese video fatte in prossimità dei nidi degli uccelli selvatici. La LIPU ha richiamato l’esistenza di un articolo, il n 10 della L.R. 29/1994, che regolamenta in modo chiaro l’attività di riprese foto e video ai nidi, vietandola per le specie dell'Allegato II della Convenzione di Berna, se non dietro specifica autorizzazione nominativa rilasciata dalla Regione stessa.


La diffusione dell’uso dei droni nel campo naturalistico ha finito in pochi anni per riguardare, in misura più ampia e finora incontrollata, anche l’avifauna selvatica: per quella nidificante si tratta di una minaccia, se praticata senza freni e nella certezza dell’impunità e qualora mirata al puro ottenimento di belle riprese delle nidificazioni di specie rare ed elusive: in tali situazioni questi apparati a pilotaggio remoto, con sorvoli prolungati, ripetuti e ravvicinati ai nidi attivi, possono determinare disturbi, altrettanto seri e anche più invasivi delle attrezzature tradizionali.


La LIPU intende sensibilizzare tanto l’opinione pubblica quanto l’Amministrazione Regionale, come ente deputato a disciplinarla, all’esistenza di questa nuova problematica e alle serie ripercussioni negative per le nidiate e covate di molte specie selvatiche che tale attività può generare, se non adeguatamente, o per niente, tenuta sotto controllo.


La Regione, in una sua nota riportata dagli organi di stampa, ha accolto integralmente l’invito della LIPU di Genova, dichiarando di voler far la propria parte in tal senso. La LIPU, come associazione per la tutela della Natura, per il proprio ruolo e funzione, porterà avanti e seguirà questa istanza presentata, confidando che alle buone intenzioni dichiarate seguano poi i fatti: nello stesso tempo, quale promotrice dell’iniziativa, s’impegna per proprio conto a sensibilizzare il pubblico su questo problema emergente e ancora sottovalutato.