La Peppola (Fringilla montifringilla)

 

La specie del mese:

Gennaio

        foto Gianpiero Ferrari

 

Presente in Liguria e nell’Italia settentrionale durante la migrazione autunnale e principalmente in inverno, la Peppola è specie per lo più gregaria, spesso imbrancata e con l’affine e più abbondante Fringuello. In Liguria durante questi periodi è maggiormente osservabile, sebbene in forma e quantità molto variabili, nelle aree interne ma nel corso degli spostamenti, in dipendenza delle necessità alimentari e delle inclemenze meteorologiche, può spingersi anche verso la fascia costiera.

E’ un uccello a dieta granivora in particolare e le fluttuazioni nella disponibilità alimentari (ricerca di preferenza i frutti del faggio), a seconda degli anni, possono determinare vere e proprie “invasioni” o irruzioni massive.

Rispetto al congenere Fringuello, di dimensioni pressoché sovrapponibili (15 cm), essa presenta tonalità non meno variopinte e gradevoli con combinazioni ben marcate di colori più chiari (arancioni e fulvicce) e scuri, diverse in base al sesso e alla stagione: è però riconoscibile per l’ampio groppone bianco.

Di abitudini schive, la Peppola solo occasionalmente può essere osservata alle mangiatoie, nelle zone adatte e di norma al peggiorare delle condizioni meteo e all’aumentare della copertura nevosa, benché questo genere di situazioni tenda a manifestarsi ormai sempre più di rado nelle nostre aree.

 

 

15/01/20